Categorie
Cucina

Griglia a gas: Qual è la migliore?

Avere un giardino in casa rende molto più piacevoli certi momenti di svago. Leggere il proprio romanzo preferito, fare colazione o bere un bicchiere di vino quando si torna a casa dal lavoro sono situazioni quotidiane che sembrano sentirsi meglio all’aperto. E non possiamo dimenticare uno dei piaceri più grandi: preparare un arrosto! Avete già un arrosto?

In questo articolo parliamo di una delle formule più interessanti: i torrefattori a gas o barbecue. Queste macchine offrono diversi vantaggi rispetto ad altre opzioni, ma la cosa più importante di tutte è che non dovrete aspettare a lungo per godervi il cibo! Qui di seguito troverete una serie di consigli per l’uso e di prodotti consigliati.

Il più importante

Tra i vantaggi delle griglie a gas, troviamo che raggiungono immediatamente la temperatura ottimale e il loro funzionamento è molto semplice, come quello di una cucina tradizionale.
La manutenzione e la pulizia di un girarrosto o di un barbecue è essenziale per una vita più lunga. Pulirlo sempre dopo ogni utilizzo.
Quando si sceglie una griglia a gas, considerare dettagli come la sua dimensione, il numero di bruciatori o l’inclusione di alcuni accessori.

Dove posso installare una griglia a gas?

È tutta una questione di grigliate e si pensa subito a un giardino o a uno spazio all’aperto. In genere, è in questi ambienti che vengono solitamente installati, anche se ci sono alcuni modelli che sono adatti anche per il posizionamento all’interno. I barbecue a gas sono di solito dotati di coperchio e non emettono fumo denso come i barbecue a carbone.

Che sapore ha il cibo cucinato su una griglia a gas?

Questo è uno dei dubbi più frequenti tra gli utenti. Lo scopo principale di cucinare il cibo su un barbecue è quello di avere quel caratteristico sapore “country”. Allora, una griglia a gas soddisferà queste aspettative? Sì, purché ci si assicuri che i residui di gas durante il processo non influiscano sul gusto del cibo.

Quali precauzioni devo prendere quando utilizzo una griglia a gas?
Al giorno d’oggi, le griglie a gas sono di solito dotate di sistemi di sicurezza in modo che una piccola svista non diventi un grosso problema. Tuttavia, non dimenticate che, nonostante questo, comportano un certo rischio. Ecco perché bisogna prendere alcune precauzioni se si vuole che la giornata proceda senza intoppi. Ecco alcuni consigli per un utilizzo sicuro al 100%:
Predisporre un perimetro di sicurezza, ovvero installare la griglia ad almeno un metro e mezzo di distanza dai mobili.
Tenere fuori dalla portata dei bambini. Anche se sembra una pubblicità farmaceutica, è meglio che i bambini corrano e giochino lontano da essa, così come gli animali.
Tenete sempre d’occhio la griglia. Se dovete assentarvi per qualche minuto perché dovete andare in bagno o per qualsiasi altro motivo, lasciate che qualcuno lo guardi.
Tenere un estintore a portata di mano. Non vogliamo essere allarmisti, ma la prevenzione non fa mai male. Durante la sessione, è comune che le scintille volino, quindi un estintore potrebbe salvarvi da qualche spavento.
Tenere le bombole di gas lontano dalle fiamme. È ovvio, ma non ci costa nulla ricordarlo.
Spegnete il gas quando avete finito di cucinare.

Qual è meglio: gas butano o propano per la griglia a gas?


Sopra, abbiamo leggermente accennato al fatto che i torrefattori a gas possono funzionare sia a gas butano che a propano. Conoscete le caratteristiche di ciascuno di essi? Nessuno dei due è migliore o peggiore dell’altro. Di seguito, riassumiamo le qualità di ogni opzione in modo che possiate scegliere quella più adatta a voi.


Barbecue a gas butano: i barbecue a gas che funzionano a gas butano sono i più diffusi sul mercato nel loro settore. Conosci i classici serbatoi di gas, vero? Tuttavia, non stiamo dicendo che i torrefattori hanno bisogno di questi enormi serbatoi, in quanto esistono alternative più gestibili sotto forma di bottiglie più leggere. Questa è l’opzione più economica e facile da ottenere.


Girarrosto con gas propano: il gas propano è meno popolare del butano, anche se è disponibile sul mercato anche in piccole bottiglie. Se avete intenzione di utilizzare il vostro barbecue all’aperto tutto l’anno, è meglio scommettere su questo tipo di gas.

Come si pulisce una griglia a gas?

Preparare un barbecue è molto buono, soprattutto quando è il momento di godersi il cibo, anche se non dimenticate che è il momento di pulire il barbecue dopo! È certamente la fase meno piacevole, ma è inevitabile. Se non sapete da dove cominciare, vi suggeriamo di dare un’occhiata a queste raccomandazioni:
Durante la pulizia si dovrebbe eseguire il cosiddetto processo di pirolisi. Si tratta di illuminare il girarrosto con il coperchio abbassato per 10 o 15 minuti. L’obiettivo è quello di bruciare tutti i rifiuti.
Inumidire un setaccio e rimuovere i detriti più grandi dalla griglia.
Spruzzare il grill con uno spray sgrassante e attendere un paio di minuti.
Dopo l’attesa, pulire la superficie con carta da cucina.
Sciacquare con acqua calda.
Ricordarsi di pulire sempre la griglia dopo ogni utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *