Categorie
La vita

Il segreto della felicità

La felicità è più vicina di quanto si pensi. Non è una sorta di piacere istantaneo e fugace, come il raggiungimento di obiettivi prefissati. Anche se questo concetto sembra troppo utopistico, la vera felicità è davvero nelle piccole cose.

Di solito, quando ti rendi conto di ciò che hai raggiunto, inizi a cercare altre ragioni per essere felice. Senza nemmeno rendercene conto, abbiamo imparato che la felicità è un possesso. Questo è presente nelle pubblicità, nelle soap opera e nei film, che vendono alla popolazione che è felice solo chi ha oggetti materiali, chi ha una buona macchina, una buona casa, o gli ultimi vestiti.

Ma in realtà la felicità è ben lontana da questo. Anche se possiamo godere delle cose materiali e sentire l’illusione e il senso di euforia quando indossiamo qualcosa che ci piace, questo è il tipo di felicità che non dura a lungo. Ad esempio, se oggi avete il cellulare più famoso sul mercato, sarà molto buono nei primi mesi, ma sarà fugace e subito dopo dovrete acquistare un nuovo dispositivo per sentirvi di nuovo soddisfatti.

Il piacere ottenuto attraverso gli oggetti materiali è molto veloce, perché non sarete mai completamente soddisfatti e avrete sempre più bisogno. D’altra parte, la soddisfazione ottenuta a livello emotivo non è temporanea. È stato dimostrato che la felicità stabile è presente nel mondo delle emozioni. Se una persona ricca non ha buone amicizie o un amore con cui condividere la vita, sarà molto meno felice di una persona più semplice che ha affetto, sostegno e un ambiente felice in cui vivere.

Siamo naturalmente esseri sociali e, sebbene alcuni ne abbiano più bisogno di altri, la nostra felicità è proporzionale al grado di soddisfazione emotiva che abbiamo. È paradossale incontrare persone che, quando sono tristi, si isolano dal mondo esterno, pensando solo che la loro infelicità sia il risultato della loro mancanza di denaro. Certo, se mancano i soldi per i bisogni primari, appare l’infelicità, ma isolarsi dal mondo che li circonda rende la situazione ancora peggiore.

L’unica arma che può aiutarci a uscire dalla tristezza è la socializzazione, sia con amici, famiglia, conoscenti, compagni… Chiunque, se questa interazione fornisce comprensione e sostegno, le cose miglioreranno. Quante persone con problemi cercano rifugio in buone amicizie, e quindi sono in grado di continuare la loro vita normalmente? Molti! A differenza di coloro che, da soli, peggiorano ulteriormente i loro problemi.

Abbiamo bisogno di essere in contatto con gli altri per essere felici. Fate del vostro meglio per essere circondati da brave persone e godetevi la vita condividendola con queste persone. Non importa se non avete un’auto di lusso, o un tetto sopra la testa davanti alla spiaggia, perché il materiale non nutrirà la vostra anima. Molte persone cercavano la felicità nelle cose materiali, e dopo aver ottenuto ciò che volevano, si sono rese conto di essere ancora vuote. La vita vale la pena quando si conta su persone che ne valgono la pena.